Il villaggio minerario di Ingurtosu - Il complesso di Naracauli

Lungo la vallata che collega il villaggio minerario di Ingurtosu al mare si trovano alcuni pozzi minerari, tra cui il Pozzo Gal, recentemente restaurato e trasformato in area museale sulla vita degli operai, e gli imponenti ruderi della laveria Brassey, costruita in località Naracauli circa nel 1900, quando proprietario della miniera era il nobile inglese Lord Brassey. La vallata termina poi nelle splendide “Dune di Piscinas” dove i minerale estratto veniva trasportato, grazie a una piccola ferrovia costruita nel 1871, per essere poi imbarcato. Alla fine dell’Ottocento la presenza della laveria Brassey, e in seguito della adiacente laveria Pireddu, fece di Naracauli il vero centro produttivo della miniera di Ingurtosu. Qui si sviluppa anche un insediamento residenziale di una certa consistenza, che insieme a Pitzinurri ospitava prevalentemente gli operai e le loro famiglie. Il villaggio di Ingurtosu, invece, rimase sempre caratterizzato per la presenza delle residenze dei dirigenti, dei tecnici, degli amministrativi e dei servizi. La laveria Brassey fu inaugurata da Thomas Alnutt Brassey il 17 ottobre del 1900. Si trattava di una laveria meccanica per quei tempi all’avanguardia. Pochissimo resta delle strutture dell’edificio, e praticamente nulla delle dotazioni meccaniche della laveria (se si eccettua un piccolo forno di fusione).

Gruppo Musa ICT: Creazione Siti Internet
Affiliato SardEmotion
Struttura Top - Offerte agriturismi Sardegna